MITO SettembreMusica:
facebook Stampa

Festival Internazionale della Musica

Un festival unico, due città che per tre settimane diventano palcoscenico di eventi musicali di ogni genere. Dal 3 al 24 settembre é di scena la quarta edizione di MITO, il Festival Internazionale della Musica a Torino e a Milano. Piazze, chiese, sale da concerto: sono oltre 70 i luoghi di Milano nei quali si potrà assistere a ogni tipo di performance. Musica antica e contemporanea, avanguardia e tradizione.

Un festival che attraverso la musica permette di vivere e conoscere le città: per tre settimane ne si visitano i luoghi più suggestivi accompagnati da una colonna sonora che ricopre diversi ambiti e generi, valorizza spazi e architetture integrandosi ad essi.

Gli eventi in cartellone sono tantissimi e per la visione invitiamo ad andare sul sito: www.turismo.milano.it
In questo articolo abbiamo scelto di percorrere il Festival in dieci tappe, 10 appuntamenti imperdibili

MITO IN 10 TAPPE (a cura della redazione di néo)

1. Concerti alla Scala dell'Orchestra del Gewandhaus di Lipsia diretta da Riccardo Chailly

Orchestra tra le più antiche e prestigiose del mondo. Fondata nel 1743 prende il nome della sala dove suonava e che prima era destinata al mercato di abiti (il nome significa: "la casa degli abiti"). Nei secoli vi suonò anche Mozart e fu diretta da personaggi illustri, tra cui Mendelssohn e Reinecke. Dal 2005 é diretta da Riccardo Chailly che la dirige anche nei due concerti tenuti alla Scala.

Quando: venerdì 3 e sabato 4, ore 21
Dove: Teatro alla Scala (Ingressi da 20 a 40 euro)

Video. Graffiti di MITO

Concerto di inaugurazione dell'anno scorso al Teatro alla Scala (4 settembre 2009 - Yuri Temirkanov con l'Orchestra Filarmonica di san Pietroburgo)

2. Il festival nel Festival: Festival Josquin Des Prés

Contemporaneo di Leonardo da Vinci, fu definito il "Michelangelo della musica". É uno dei musicisti più rappresentativi del Rinascimento ed é stato un precursore della polifonia europea. Al compositore fiammingo, MITO dedica tre concerti unici nelle più prestigiose chiese del milanese: l'Abbazia di Chiaravalle, la Basilica di Sant'Ambrogio e il Duomo di Milano.

Quando e Dove: domenica 5 (Abbazia di Chiaravalle, ore 15), domenica 12 (Basilica di Sant'Ambrogio, ore 11), giovedì 23 (Duomo di Milano, ore 15)
Ingresso gratuito

Video. Graffiti di MITO: Natalia Gutman a Santa Maria delle Grazie (10 settembre 2009)


3. Concerto della Filarmonica della Scala con Lang Lang al Palasharp

Si attende un pubblico di 8.000 persone che al costo di 5 euro potranno assistere a un evento unico che mette insieme una delle più celebri orchestre del mondo e uno dei più grandi pianisti contemporanei per suonare le musiche di Cajkovskij.

Quando: lunedì 6, ore 21
Dove: Palasharp (Ingressi 5 euro)

4. Il Jazz di Billy Cobham

Un rivoluzionario del jazz e della batteria, che ha collaborato con alcuni dei più grandi artisti internazionali. Un vero e proprio monumento vivente del jazz, Billy Cobham si esibisce due volte in una stessa sera al Blue Note.

Quando: martedì 7, ore 21 e ore 23
Dove: Blue Note (Ingressi 15 euro)

5. Play your phone! Avanguardie al Politecnico

Una produzione di MITO in collaborazione con la Stanford University per mettere in scena le avanguardie espressive offerte dall'innovazione tecnologica. Caratteristica di queste performance é la destrutturazione dei concerti tradizionali, con la convergenza tra spettatore e autore e la ricerca di nuove sonorità offerte dalla tecnologia.

Quando: martedì 7 e mercoledì 8 (ore 22)
Dove: Politecnico di Milano, sede Bovisa (Ingresso gratuito)


Video. Graffiti di MITO

la performance in collaborazione con lo Stanford Humanities Lab della Stanford University (Una serata in Sirikata, 12 settembre 2009 - Politecnico di Milano Bovisa)

6. Focus Turchia: balli, canti e cinema

La nazione ospite del Festival quest'anno é la Turchia. Paese ponte che occupa un posto centrale in un Festival che si pone proprio l'obiettivo di fare da ponte tra culture e generi diversi. FocusTurchia prevede numerose iniziative, tra cui ci piace segnalarne tre:

La cerimonia dei dervisci rotanti, giovedì 9 al Teatro della Luna (ore 21, ingresso 15 euro)
Il Coro Bizantino alla Chiesa di Sant'Alessandro, martedì 21 (ore 21, ingresso 10 euro)
La rassegna cinematografica "Crossing the Bridge", dedicata agli autori dell'effervescente cinema turco contemporaneo (ingresso gratuito, location diverse)

7. Maurizio Pollini suona Chopin e Schumann

Di lui Rubinstein disse: "Questo giovane suona meglio di tutti noi". Considerato uno dei più grandi pianisti della nostra epoca, Maurizio Pollini suona nella sua città le opere dei musicisti che lo hanno reso più popolare, Chopin e Schumann.

Quando: venerdì 10, ore 21
Dove: Conservatorio di Milano, sala Verdi (Ingressi da 30 a 40 euro)

8. Salvatore Accardo suona Schumann

É considerato uno dei più importanti violinisti italiani del Novecento ed erede di "Niccolò Paganini". Il violinista torinese suona Schumann in un concerto all'Università Bocconi, insieme al suo Quintetto con pianoforte.

Quando: venerdì 17, ore 21
Dove: Università Bocconi, Aula Magna (Ingressi 15 euro)

9. La Festa di Chiusura: Around the World Closing Party

É diventato un appuntamento fisso del Festival, la festa finale in cui pubblico, artisti e organizzatori si ritrovano assieme in un evento mondano colorato di un tema particolare. L'anno scorso si era trattata di una festa in un hangar dell'aeroporto di Linate, quest'anno é una delle ultime occasione per vivere ancora l'atmosfera della vecchia Fiera. Señor Coconut e la sua orchestra rivisitano in chiave elettronica e latina la musica degli anni Ottanta e Novanta.

Quando: giovedì 23, ore 22
Dove: Fiera Milano City, sala Plenaria (Ingressi 10 euro)

10. MITOFringe

E infine, segnaliamo come tappa obbligato un evento "fuori Festival". Accanto al cartellone ufficiale, per il secondo anno esiste anche un circuito di eventi paralleli, che ricordano le iniziative di Edimburgo, la Fete de la Musique o il Fuori Salone di Milano. Parchi, stazioni, metrò, università, chiostri saranno il palcoscenico di eventi e concerti destrutturati o di avanguardia, per portare la musica direttamente nei luoghi più frequentati abitualmente.

Quando: per l'intera durata del Festival (dal 3 al 24 settembre)
Scrivi: per il programma clicca qui


Video. Graffiti di MITO

Una delle performance di MITOfringe (14 settembre 2009 - palco per libere interpretazioni - Piazza Mercanti)

Gli eventi in cartellone sono tantissimi e per la visione invitiamo ad andare sul sito: www.turismo.milano.it

Per il programma clicca qui


turismo.milano.it

MITO Settembre

MITO Settembre Musica unisce le città di Milano e Torino in un fitto calendario di eventi di musica d'arte: dalla classica al jazz, rock e pop, dalla musica contemporanea a quella etnica, dalla musica antica a quella più innovativa e crossover. La grande musica a prezzi popolari, anche per gli appuntamenti più importanti, e la qualità degli appuntamenti proposti, di cui oltre il 50 percento gratuiti, sono la formula vincente del Festival MITO. Tre settimane di grande musica, coinvolgendo chiese, teatri, sale da concerto, università, aeroporti, piazze, centri sociali, cortili, palazzi e ville.

Oltre al cartellone ufficiale molti appuntamenti fringe: giovani musicisti ed ensemble già affermati si esibiscono in luoghi diversi e inusuali, per regalare ai cittadini una pausa inaspettata tra gli impegni quotidiani.


Clicca qui per il cartellone degli eventi»
Nèo
Altri articoli di questa enews

Speciale: ARTE E MUSICA A MILANO

Nèo Martina Mazzotta

Martina Mazzotta

Art curator - Milano
Nèo
Nèo