Néo: PRIMA DELLA FINE DEL MONDO
facebook Stampa

CAMBIARE (SE STESSI, IL MONDO O UN DESTINO INELUTTABILE…)

Qual è la cosa più importante che vorresti fare prima della fine del mondo?


WALTER ACCIALINI

Se la risposta deve riguardare quello che io, nel mio piccolo, vorrei fare basandomi sulle mie sole forze, vorrei questo: innanzitutto vorrei stare molto di più vicino alle persone a cui voglio bene e
che forse ho trascurato troppo, negli ultimi anni. Poi vorrei rappacificarmi con coloro con cui ho avuto contrasti... beh, quasi con tutti...  ;-)
Infine chiederei alle banche il maggior finanziamento possibile e regalerei tutto!!!
Se invece la risposta può riguardare il desiderio che vorrei che si realizzasse (nel senso più ampio), allora vorrei questo: che gli ultimi giorni del nostro Mondo fossero sereni e che venissero
eliminate tutte le sofferenze e le ingiustizie che affliggono dell'Umanità. Cos'altro chiedere?
(accialini@fastwebnet.it)




CARLO BITETTO

Carlo Bitetto, prima della fine del mondo vuole poter dire di essere riuscito a trasformare la propria vita in un capolavoro, come disse qualcuno più titolato di lui :-)))))
(aecbitetto@yahoo.it)




ZEYNEP ARDA

1.Guardiamoci attorno. Magari è già la fine del mondo. Viviamo nella paura con così tanto poco amore da dare. Nelle news di ogni giorno vediamo persone inferocite che si esprimono ovunque con rabbia e odio. E di solito non vediamo quello che sta capitando ai più piccoli tra noi. Se davvero fossimo alla fine del mondo, io cercherei di fare il massimo per fermare le sofferenze di tutti i bambini del mondo, fino alla fine dei giorni.

2.Una caratteristica dell’intelligenza è la volontà di cambiare la propria mente. Forse dovremmo fare tutti questo ultimo gesto di intelligenza prima di andarcene. Forse la cosa più importante che potremmo fare è di cambiare la nostra percezione prima che la fine del mondo ci colpisca inesorabile. Cambiare la nostra percezione per accettare l’altro come accettiamo noi stessi, con le sue diversità, senza creare un eroe o un capro espiatorio. A quel punto, probabilmente noi entreremmo in pace dentro l’ignoto che ci attende.
(@zeyarda /twitter)




FRANZ BERGONZI

Sicuramente trovare il modo per evitare la fine del mondo. L’unica cosa sensata da provare sino al nanosecondo prima dell’implosione, per ribadire che la creatività deve combattere per affermarsi anche contro lo scenario peggiore. Come alternativa assicurare alla mia famiglia un posto nel traghetto spaziale che porterà un gruppo verso la stazione orbitante che – mi auguro – qualcuno avrà predisposto. Se anche questo fosse precluso perché la categoria della “fine” è “imprevedibile & istantanea” allora la risposta è più semplice: non saperlo e fare quello che farei normalmente tra un ottimo tramonto e una fantastica alba”.
franzbergonzi@mumbledesign.com




MICHAEL NEUMANN

Ne approfitterei per cercare di vivere ogni istante che mi resta come fosse una vita intera, dilatando ogni sensazione, ogni emozione, ogni contatto con la realtà. Vorrei imparare a vivere l’immortalità cogliendo in ogni istante tutto il pieno della vita.




HAPPY NEO WORLD (2’ 16”)

E per finire… ecco come neo esorcizza la fine del mondo in questo video realizzato per augurare un buon 2012






Altri articoli di questa enews