Néo: CHANGING MY COUNTRY
facebook Stampa

RUSSIA: RISPETTO DELLE REGOLE, IMPRESE INNOVATIVE E GRANDI VISIONI

Il primo sogno è quello di utilizzare i soldi ottenuti dalle materie prime per finanziare la nascita di nuove imprese, tecnologicamente avanzate. Un altro sogno è quello di aprire di più il Paese al confronto con l’estero: stimolando scambi culturali e il turismo per far conoscere i tesori della Russia al resto del mondo. Per finire non si può esimersi dal risolvere il problema della corruzione e della giustizia che deve essere resa indipendente dal potere politico, riforme necessarie anche per aumentare la fiducia nel governo e nelle istituzioni del Paese. Da segnalare infine l’auspicio per visioni di ampio respiro e di lungo termine in grado di indirizzare le scelte strategiche nel Paese e nelle singole regioni. Ma anche in grado di costruire nuovi modelli di società e di umanità. Prima di vedere alcune ricette per cambiare la Russia vediamo una gallery sui 10 personaggi russi su cui si punta per il futuro. Nota: alcuni intervistati hanno preferito rispondere in inglese e le loro risposte risultano tradotte dalla redazione.

GALLERY. 10 PERSONAGGI PER UNA RUSSIA NUOVA

“Dimmi il personaggio che consideri una speranza per il futuro per il tuo paese (nome e perchè)”. Ecco chi sono emersi nelle risposte della nostra ricerca.

LA RUSSIA DEI NOSTRI SOGNI

DENIS BULICHENKO

“Investirei in start up tecnologiche parte del ricavato di gas e petrolio”

Utilizzerei il mio potere per:

a) Stimolare l’imprenditorialità (soprattutto tecnologica), investendo denaro ricavato da petrolio e gas in startup tecnologiche in Russia (investire in ogni idea ragionevole, in ogni prototipo). Finora non vi è alcun aiuto significativo da parte del governo.

b) Lotta alla corruzione: molte iniziative finiscono male a causa della corruzione.

c) Turismo: attrarre molti più turisti e incentivare scambi culturali con l’estero. Ci sono tante cose belle nel più grande paese del mondo.

d) Istruzione: migliorare il livello di scuole e università, perché bisogna rendere le persone più capaci in un mondo moderno e competitivo.


PETER VOLKOV

PETER VOLKOV

“Bisogna superare il concetto di Stato e costruire una nuova società dell’informazione”

Io penso che il concetto di Stato sia ormai vecchio e inutile. Serve solo per dare potere ad élites che non sono capaci di utilizzarlo in modo efficace. Viviamo nell'era dell'informazione. La gente non ha più bisogno degli Stati. E non vedo l'ora di vivere in una nuova società dell’informazione, dove la gente possa facilmente decidere dove vivere e cosa fare. Capire quali debbano essere le leggi e i processi alla base di questo tipo di società mi sembra che sia la cosa più importante non solo per la Russia, ma per tutta l'umanità


ALEXEY ROGOZHIN

“Più soldi a imprese, medici e scienziati”

1. spenderei di più per aiutare le piccole imprese

2. alzerei gli stipendi per scienziati e medici

3. ridurrei la dipendenza dalle vendite di petrolio e gas

4. ridurrei la dipendenza dal dollaro americano

5. svilupperei il turismo nelle zone più remote del paese


MIKHAIL TREYVISH

“Aumentare la fiducia nel governo e nelle istituzioni russe”

Per prima cosa inizierei formando e organizzando una discussione a livello nazionale sulla visione strategica della Russia per i 15-20 anni futuri. E dato che la Russia è una federazione di 83 regioni farei lo stesso per ognuna di queste regioni. E alla fine concentrerei i miei sforzi su due cose:
- Sulla costruzione di un sistema giudiziario più forte e indipendente
- Sulla promozione della Russia come la migliore destinazione turistica a livello mondiale. Queste due cose contribuirebbero ad aumentare il livello di fiducia nel governo e nelle istituzioni della Russia a livello nazionale e mondiale.


PHILIP ETINGEN

“Occorre ripristinare la fiducia nelle regole del gioco”

La cosa più grande da fare sarebbe di basare la politica sulle istituzioni piuttosto che sulle singole personalità, altrimenti si giunge a un regime autoritario e la Russia merita un destino migliore di questo. Il problema. La Russia ha un sacco di risorse: una terra piena di ricchezze, persone capaci e istruite, una delle più grandi economie del pianeta. Quello che ci manca, in generale, è la fiducia nelle regole del gioco, a causa di due fattori: incoerenze nella legislazione e bassa fiducia nel sistema giudiziario, che è percepito come dipendente dal potere esecutivo. Questo deve essere cambiato. La soluzione.

1. Verifica (audit) della normativa vigente. Deve essere eseguita da forze indipendenti che, per me, dovrebbe essere un consorzio di compagnie di consulenza legale internazionali e locali, di avvocati, economisti e professionisti;

2. Road map per le riforme della normativa, sulla base dei risultati del processo di audit;

3. Realizzazione delle riforme programmate, che chiaramente è il compito del potere esecutivo e di quello legislativo;
4. Verifica pubblica e trasparente dell’attività giudiziaria, eseguita dallo stesso consorzio, per valutare i giudici in base alla loro obiettività. Non vedo altri modi per ricreare il rispetto verso la legge e il sistema giudiziario, che sono la base assiomatica per una crescita sostenibile.


YULIA ARTEMCHUK

“Fondare una società rispettosa della legge”

Dal mio punto di vista il problema fondamentale della Russia è l’applicazione del diritto. Abbiamo le leggi giuste, nella gran parte eccellenti, pero non vengono eseguite. Il primo passo per lo sviluppo dell’economia è fondare una società più rispettosa della legge. Perciò alla domanda rispondo che farei partire e porterei a completamento tutte le iniziative utili a portare la società a vivere nel rispetto delle leggi che già abbiamo.


OLGA CHURKINA

“Risolvere il problema di orfanotrofi e trovare una famiglia per ogni bambino”


PAVEL GUROV

“Azzerare e rifare da zero tutte le istituzioni pubbliche”


1. Rifarei da zero tutte le istituzioni dello Stato esistenti (polizia, servizio federale della esecuzione della pena, parlamento, sistema giudiziario, la chiesa). Tutte le leggi devono essere riconsiderate e riscritte dalle persone che non hanno mai lavorato per lo Stato. Tutti i funzionari attuali li manderei a casa, ma solo dopo averli obbligati a fare un LSD-trip con proiezione simultanea dei film di Terens Malik;

2. Assumerei i nuovi funzionari ministeriali in base al loro aspetto fisico e ai risultati di un test d’intelligenza. Sarebbe anche indispensabile esaminare i loro profili Facebook e Vkontakte. Questo renderebbe più onesto il loro CV;

3. Eliminerei il sistema di potere verticale, che è umiliante e distruttivo per il Paese. Invece cercherei di realizzare un autentico federalismo della Russia. La Russia deve consistere degli stati indipendenti, autosufficienti, con leggi proprie, sotto una Costituzione unica. Imbecilli e cosacchi dovrebbero essere mandati nella regione di Cita;

4. Internet decentralizzato e senza censura deve essere dichiarato principale media dello Stato. La televisione può continuare a esistere, ma solo con emittenti private;

5. Legalizzerei tutte le droghe, tranne l’eroina, il “coccodrillo” e le altre droghe pesanti;

6. La chiesa ortodossa dovrebbe essere separata dallo Stato e ridotta a uno status marginale, tipo Hare Krishna o l’avventismo.


USTYUZHANIN ANDREY VLADIMIROVICH

“Avrei cura del mio popolo come un giardiniere del suo giardino”

Se potessi fare miracoli, vorrei provare il mio meglio per far crescere il mio popolo come un buon giardiniere si prende cura del suo giardino, concimando ed eliminando l’erba cattiva, e nel giro di una generazione o due avremmo un tipo di persone completamente nuove. Questa è una cosa possibile, credo. È accaduto in diverse nazioni in determinati periodi della loro storia: una generazione può essere molto diversa da un’altra, sia spiritualmente che perfino nelle caratteristiche fisiche. Vorrei provare a fare in modo che il nostro popolo ancora una volta cominci a credere che l'essere umano non vive di solo pane e circhi, ma che ci sono valori veri, alti ideali, che siamo un popolo forte e potente, che ha vinto i Giochi Olimpici, ha lanciato il primo uomo nello spazio non molto tempo fa e ha vinto una terribile guerra sterminatrice. Abbiamo dato al mondo esempi sorprendenti di forza e bellezza dello spirito e una grande cultura. Tutto questo vorrei cercare di ricordare alla nostra gente e sviluppare in noi stessi. È possibile fare questo, e tutto il resto verrà di conseguenza, ne sono sicuro . E ciò che mi piace è che c’è speranza che questo tipo di sviluppo possa accadere, io ci credo, nonostante il fatto che non sarò io l'uomo al timone di questo processo.








DENIS BULICHENKO


Fondatore di DENIVIP Mediafondatore di DENIVIP Media

PETER VOLKOV


CEO at Big Fish Recruitment

ALEXEY ROGOZHIN


CEO di Drevol

PHILIP ETINGEN


hustler @ imustbethere

MIKHAIL TREYVISH


Presidente di OmniGrade - Agenzia di Rating

YULIA ARTEMCHUK


Direttore generale di DMC “BUSINESSFORUM”

OLGA CHURKINA


Imprenditrice (agenzia di pubbliche relazioni)

PAVEL GUROV


Professionista e docente nel social Internet

USTYUZHANIN ANDREY VLADIMIROVICH


General manager (www.expertcompany.ru)